Bottego (via Vittorio)

Via Vittorio Bottego

Angolo con via Luigi Dottesio.

 

 

 

 

 

Angolo con via Antonio Cantore.

 

 

 

 

 

Quartiere antico: Coscia       N° immatricolazione: 2732

Codice informatico della strada – n°: 07640       Unità urbanistica: 28 – San Bartolomeo

CAP: 16149                                 Parrocchia: Nostra Signora delle Grazie

Dalla carte del Vinzoni (1757). Ipotetico tracciato ad est di villa Spinola.

Dal Pagano/1967-8.

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Google Earth 2007. In verde via Vittorio Bottego, in celeste villa Spinola e in giallo via Nicolò Daste.

 

Struttura

Doppio senso veicolare, da via Antonio Cantore a via Luigi Dottesio. Strada comunale carrabile, lunga 91,41 metri e larga 8 con due marciapiedi larghi 1,9 metri dei quali quelli a levante sono di proprietà degli immobili attigui. Lungo la via ci sono solo tre bocchette per raccogliere l’acqua piovana, insufficienti quindi per il convogliamento dell’acqua piovana e col rischio di allagamento a valle.

Storia

Prima dell’avvento delle ferrovia la zona era adibita ad orto, frutteto e vigna,   in corrispondenza dell’estremo ponente della proprietà marchese Pallavicino Domenico (e poi dei figli), mentre l’estremo di levante della proprietà arrivava al torrente di san Bartolomeo); la villa padronale era alla marina.
La strada, nata con la lottizzazione dei terreni e loro destinazione ad edificazione, fu così intestata  per delibera podestarile il 14 maggio 1934, nell’onda delle giubilazioni per la vittoria nella guerra contro la Turchia ed il nostalgico ricordo della battaglia di Adua avvenuta nel 1896.
Nel 1940 è appena citata: da via Luigi Dottesio a via Antonio Cantore e senza civici.

Civici

L’unico civico nero è il 2.
I civici rossi vanno dall’1r al 17r (oltre a 1Ar e3Ar) e dal 2r al 12r (oltre al 10Cr, mancano 4r e 8r)
Il civico 1 ospitava, nel 1950 ed ancora nel 1960, gli uffici dell’oleificio Tommaso Moro & figli (tel. 43861). Nel 1961 avevano sede le società edilizie “San Fedele” e “Ricostruzione Genovese” ed una certa “Immobiliare di Fassolo”.
L’edificio fu demolito nel 1966 e fu ricostruito nel 1973.

Fotogfrafia di via Antonio Cantore. In fondo, al centro della foto l’edificio bianco è l’oleificio Costa.

 

Intitolazione

Vittorio Bottego (Parma, 29 luglio 1860 – Daga Roba, 17 marzo 1897) è stato un esploratore e ufficiale italiano, che si rese famoso con le sue esplorazioni nel Corno d’Africa.

Bibliografia

– AA.VV. – Annnuario guida archidiocesi – ed./94 pag. 385 – ed./02 pag. 423
– Archivio Storico Comunale
– Archivio Storico Comunale Toponomastica – scheda 545
– Enciclopedia Motta
– Enciclopedia Sonzogno
– Giornale dell’anno 1897 – Italsider – pag. 57
– Lamponi M. – Sampierdarena – LibroPiù 2002 – pag.14
– Pagano/1961 – pag. 96
– Poleggi E. & C. – Atlante di Genova – Marsilio 1995 – tav. 51
– Stradario del Comune – ed. 1953 – pag. 27