Cairoli (via Benedetto)

Via Benedetto Cairoli

Il nome fu proposto nel 1901 per la strada che attualmente è via San Giovanni Bosco. Quest’intitolazione appariva già a Voltri e a Prà.
Accettato dalla giunta municipale, rimase in atto o in sospeso fino al 1906 quando fu deciso trasferire l’ intitolazione  al  fondatore  del  complesso  salesiano  (all’epoca non ancora santo).
Questa scelta, anche se mai scritto in nessuna relazione, forse avvenne perché don Bosco era favorito, sia  in quanto già il tracciato era popolarmente chiamato “la strada dei preti”, sia soprattutto dopo un reciproco scambio di appezzamenti terrieri Comune-Salesiani, utili ad entrambi. In particolare lungo la strada ed al fine di poterla allargare ad oltre otto metri fu ceduta una lunga striscia di terreno, già giardino della villa Bianca divenuta salesiana; in cambio i sacerdoti ebbero la possibilità di inglobare un equivalente terreno costituito da una stradina che da via A. Saffi (oggi via C. Rolando) saliva verso est, ovvero verso Belvedere, ma tagliando a metà la loro proprietà.

Bibliografia

– Archivio Storico Comunale